20.10.10

Tè & Nina

Sembra quasi di aver saltato a piè pari l'autunno, tuffati così, non propriamente vestiti, in un inverno alquanto sfacciato. Hanno per caso giocato alla fune quei due, e ha vinto l'inverno? 
Che poi una fune così farebbe di certo parte di quelle linee del passato, un tratto stagionale, fatto di ramoscelli glabri da un capo e di fili ghiacciati dall’altro.
Nina indossa due maglioni uno sopra l'altro, e se l'albero qui fuori, che è da un po' che si spoglia di foglie, ora la vedesse, si burlerebbe di lei, pusillanime di una ninetta.
Sarà per questo che io e Acilia ci incontriamo sempre d'autunno, a scaldare l’atmosfera assieme.
In realtà passeggiamo una accanto all'altra per tutto l'anno, Acilia è presente nella timeline delle mie giornate per parlare di tè ghiacciato come di occasioni da prendere e di cuori da raggomitolare, e "dal vero" conosciamo solo qualche parola di voce di una e la risata scrosciante dell’altra. Ma le cose incantate sono così.

E al primo freddo è come se ci passassimo un testimone, un cucchiaino o una matita, decidete voi, ché poi tanto si trasforma, appunto, per magia.

L’anno scorso Nina aveva accompagnato i tè di natale di Acilia, e quest’autunno ancora - con le CartoNine ormai marinai ad honorem - lo passeremo insieme. Ma dall’altro verso, per mare.

Acilia ha deciso infatti di imbarcarsi nel bastimento delle CartoNine, in un viaggio che durerà fino al 21 Dicembre, allo scoccare dell’inverno.
Attraversando l'oceano, si preparerà a far sacchettini di foglie di tè, da nascondere dentro le conchiglie e profumare di seta quella salsedine di segni.
Per chi vorrà, dunque, ordinando le CartoNineassieme a due della serie disegnata per La Selezione di Acilia - Insieme a tèriceverà  fino al 21 Dicembre un sacchetto di preziose foglie di tè tra le proposte di Acilia:


Giardino della nonna,
uno dei suoi più noti e da sempre amatissimo, è un tè verde Sencha aromatizzato con pezzi di mirtillo, yogurt, fiori di malva, lemon grass

Brezza di seta,
tè nero Ceylon aromatizzato con pezzi di arancia, pezzi di banana, uva spina e pistilli di cartamo.



Ci piace questo, ché ogni anno noi ci si prende per mano e, come due suonatrici di flauto magico, entriamo nella città, in cui cala l'autunno e il freddo, attente alla scia di cuori in ascolto.

Una porta il pensiero, l’altra il calore.

E le CartoNine pare che si faranno dolcetto per l'occasione, o bustina di tè a cui legarsi come lungo filo, e magari quel filo è la stessa fune con cui autunno e inverno stanno giocando tutt’ora, come due gran birbanti.



7 commenti:

Se ha detto...

yuppie yuppie yuppie....

adesso posso dirlo... -io lo sapevo-
ed è bellissimo!!


che belle queste foglie, questi odori, questi fili...
non vedo l'ora di assaggiarlo, guardarlo e annusarlo.

Grazie per questa opportunità.

Gaia ha detto...

Ottima idea regalo! Brave!

La cuoca Pasticciona ha detto...

Complimenti cara Nina é davvero una bellissima collaborazione.. siete eccezionali entrambi

Francesca ha detto...

Se,
ta-dahh! :D grazie a te cara, sempre.

Gaia, grazie mille, ben approdata qui!

Valentina, mille grazie a te presto arriveranno ;))!

baci
nina

papavero di campo ha detto...

con tazza di tè
il naso in sù a vedere
vele nel cielo

nina ha detto...

papavero caro, sempre leggere come foglie.

baci

papavero di campo ha detto...

vieni c'è il migliaccio vestito d'autunno, ci sta bene con quella tazza di tè

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...