7.11.10

Carta carbone

illustrazione trombettista francesca ballarini

Avevo scritto tanto, ero pronta a suonare, ma le parole ritornano indietro. Forse è notte, o forse son troppe, e poi quando strabordano ne rimangono dentro al secchio solo alcune, alla rinfusa, che non c'hanno più un gran senso. Mi nascondo tra l'una e l'altra, e me la suono da me.


Poi penso a mia nonna che, alla veneranda età di 96 anni, da qualche giorno ha deciso per forza di cose di non portare più la dentiera.

Oggi son andata a trovarla, e lei nella composta elegante dignità di dama, sembrava un papero bisbetico. Ma, se ne sentiva il peso, non era visibile. Aveva messo il suo immancabile rossetto, vivido, di un rosso loquace.

Impartisce lezioni pure senza denti. Si chiama Bianca, e io credo sia un'ottima carta carbone.





*

18 commenti:

Anonimo ha detto...

Adesso si che si ragiona



nik

SiLviA ha detto...

non preoccuparti, il trombettista dice tutto anche per te che butti via le parole nel secchio! Ma la nonna Bianca con il rossetto è la stessa che usciva di casa dalla finestra?
Buona settimana! Silvia

Francesca ha detto...

nik :)

silvia, ok, mi di direte com'è la musica..
Bianca, sì, è sempre lei, c'è da scriverci un libro, in effetti..:)
buona settimana a te cara

papavero di campo ha detto...

i tuoi pensieri mi fanno pensare che non voglio far le bucce alle parole, nessun classismo nessuna scrematura nessun giudizio,
accoglierle ecco quelle in prima fila e quelle alla rinfusa,
eppur subito mi si pone un bel conflitto: anche quelle che mi stanno odiose, accogliere anche loro?


carta carbone
imprime l'impressione
lascia le tracce

to Bianca:

rossetto rosso
fedele alla mia impronta
fisima sempre!

nina ha detto...

papavero, manco io voglio far le bucce, ma perché odiose dici?

bianca ringrazia, che tra bianco rosso e nero carbone, son i colori base della vita dice qualcuno..

papavero di campo ha detto...

ninetta sommuovi associazioni,
pensavo che ci sono anche parole brutte e quelle che fine fanno, chi le accoglie?

nina ha detto...

capisco, lo so. quelle le metti nel cestino finche non si macerano da sole e si polverizzano.

Trattoria Trinacria ha detto...

Ciao,
siamo una trattoria siciliana di Milano. Siamo in via Savona. Ci piace il tuo blog.
Siamo appena partiti, ma posteremo tutto all'insegna della Sicilia: ricette, vini, racconti di città e cultura.
Se ti va puoi seguirci.
A presto!
Trattoria Trinacria
http://trattoriatrinacria.blogspot.com

Alex ha detto...

c'è chi le tue parole le sente anche così. Ho ora un'immagine bellissima di tua nonna. E mi hai ricordato la mia.
Ti abbraccio, sempre

MMM ha detto...

ma questo blog è uno spettacolo, una gioia per gli occhi!!
passa a trovarci...
www.modemuffins.blogspot.com
baci
MMM

nina ha detto...

@trattoria trinacria piacere di conoscervi!

@ alex grazie, felice ne sarà Bianca.

@MMM ben ri-trovate..

Reb ha detto...

Lascio un abbraccio silenzioso a te, ed uno ancora più silente alla nonna

nina ha detto...

Reb,
ssst, grande abbraccio è.

papavero di campo ha detto...

carta carbone
patina macchia traccia
da noi su di noi

a.o. ha detto...

Un bacio a Bianca 'piccola ape furibonda'.

Francesca ha detto...

pap, a.o., care,
doimani a Nonna Bianca le farò scegliere le carte artistiche su cui disegnar. che son troppe e non so decidere. ma lei, da buona carta carbone e carta Bianca, avrà la risposta.

Anonimo ha detto...

spero che nel mio futuro ci sia una nipote che sappia vedermi a colori!
Nina carboncina piena di musica...
Auguri alla nonna!
rossana

Francesca ha detto...

rossana dolce, tu sei già di mille colori!
grazie un abbraccio caro
nina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...