1.8.11

Due volte mani

rimani ho visto nina volare de andrè francesca ballarini

Se dovessi scegliere una parola che come una calamita faccia virare l'ago magnetico di una bussola, che può essere il destino o il fluire delle cose, sarebbe questa, ed è fatta di due volte mani: una mano che si ripete che però non è la stessa, perché la dice uno a un altro, e comprende e desidera un'unità, e muove l'aria per cambiar corso, e sposta il vento per il cuore che comanda, e si fonde assieme. E allora la parola stessa non è sola, perché nel due ha origine e movimento.

Una mano che tiene e una che resta: ri-mani.


"Rimani."




*


12 commenti:

L'acqua 'dorosa ha detto...

Ri-mango sempre volentieri in questo blog... ti coccola e ti fa pensare!

Claudia ha detto...

due volte mani anche io
:*
cla

Tra cenere e terra ha detto...

Clap clap clap.

Visto quante cose si possono fare con due mani? ;)

la tina ha detto...

nina, al momento le mie mani sono quelle che mi fa realizzare il sogno, scrivere. ma possono fare tante altre cose. spero di poter trovare presto qualcuno a cui accendere il cuore....
grazie, di cuore.

Francesca ha detto...

Carla e io son con te mentre rimani

Cla, dai baci presenti :*

Tracenere, e ancora e ancora!! :)

Latina, quante mani incontrerai ancora da trattenere e per cui restare.

Baci lontani ma sempre rimasti qui

Nina

Anonimo ha detto...

"Ma quando c'è la paura non si muove un'aria. Perché è la durata, il per quanto sarai immerso in quello stagno che non sai."

Quindi esiste qualcuno che sa cosa significa. E mi sento meno pesce fuor d'acqua..

Buona estate

Ale

Francesca ha detto...

ale, che sia acqua che corre allora.

baci
nina

Anonimo ha detto...

con tutto il cuore lo spero..sapessi!
ale

Francesca ha detto...

magari so!

intanto son tornata :)
baci a voi
nina

Anonimo ha detto...

e mi commuovo ogni volta, per questo passo poco di qua.

e mi trovo ogni volta a pensare che ciò che leggo sia la sinfonina tua migliore mai letta, e poi succede di nuovo e un'altra volta ancora.

ma Due volte mani è andata giù, stavolta più in profondità del solito, a toccare corde che il cuore nasconde da tempo, perchè suonano doloranti.

grazie Nina,
Valeria

Francesca ha detto...

Valeria,
grazie per avermelo detto. Pensare a una freccia che arriva dentro.

nina

Daphne ha detto...

Sto ripercorrendo i post che ho perso...tu hai un dono speciale...e io mi commuovo :/**

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...