29.9.08

Uno specchio, un albero, una ragazza.



8 commenti:

a.o. ha detto...

Potrebbe essere l'incipit per una fiaba...
a.o.

nina ha detto...

infatti, anche il mio pensiero era quello. e poi pare che la favola si racconti così e basta, ed è già finita.

cobrizoperla ha detto...

...è un loop! ;-)
ciao "ragassa".

SiLviA ha detto...

Bellissima fotografia, adoro le ombre, i riflessi e tutte le cose che rispecchiano la realta' e spesso non solo quella... stammi bene! silvia

nina ha detto...

@cobrizo, vero!! nous, on recommence toujours à nous raconter. ;)

@siliva: anche io! e adoro in special modo gli specchi tondi di strada. Prima o poi scoprirò perché...
Un bacione, f

cobrizoperla ha detto...

io un'idea ce l'avrei, nina... o almeno a me esercita questo fascino perchè mi richiama “oeil de sorcière”. hai presente? ricordi Il Matrimonio Arnolfini di Jan van Eyck?
...quello specchio convesso considerato il portafortuna della casa che a mo' di un occhio proteggeva i suoi abitanti...
mi piacciono tantissimo.

nina ha detto...

è vero... non ci avevo pensato.. Potrebbe essere, sai?
anche da piccola lo guardavo tra i libri di storia dell'arte di mia sorella e mi dava un idea di magia di mistero di fiaba. Mi divertiva ecco. Ora poi c'è la componente adulta (?) che ama rispecchiarsi su superfici lucide mentre s'immagina in un film della propria vita mentre passeggia tra strade diverse.

cobrizoperla ha detto...

...e quella convessità ti permette giusto di guardare un po' oltre al normale, quasi alle spalle, o comunque scorgere chi si affaccia sulla scena della storia ;-)
notte fiamminga cara

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...