12.11.08

Il cielo, quando c'è luce



Ho la chiave per un giorno, sotto il cielo di Roma.
C'è quel loto lassù spaccato e succoso che mi guarda e mi dice cosa farai Nina cosa fai.

Raggiungo il cielo che amo, loto mio, tutto qui. 

Tornerò per sera, quando lui sarà blu e io non potrò più vedere a un palmo dal naso.


3 commenti:

Fastidiosa ha detto...

chissà che per quell'ora... l'ora del rientro, Nina non continui a brillare di luce propria!
baci L.

Fastidiosa ha detto...

E per quando torni c'è un premio luminoso pronto per te!
Lidia

Nina ha detto...

Cara fasty, tornata. e rinfrescata per i litri e litri di pioggia cadutami addosso. Buffo eh ? io che parlo tanto di pioggia, in quel di Roma-l'assolata, oggi il diluvio. mi sembrava di nuotarci dentro e fuori.

Un bacio, e grazie per questo premio luminosissimo.

F

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...